09 maggio, 2018 | Posted in Point of view

Da non-luoghi a business hub

Il travel retail rilancia i luoghi di passaggio trasformandoli in scenari di un’inedita brand experience.

Il viaggio: un giacimento di bisogni latenti per i consumatori e di opportunità da cogliere per i brand.

La dimensione del “transito”, a prescindere dalla sua durata temporale, è entrata a pieno titolo nella customer journey, facendo dei luoghi di passaggio micro-città da “abitare” temporaneamente grazie a una gamma di servizi che completano l’esperienza di viaggio, rendendola più confortevole ed efficiente. Un’occasione importante per i brand di essere presenti in maniera inedita e memorabile, rafforzando il proprio posizionamento grazie a un ragionato ampliamento di linguaggio e di offerta. Ma, per un’impresa, la vera sfida consiste nel capire come farlo secondo una modalità che non tradisca il suo DNA e che sappia ribadirne la competenza, rafforzarne il posizionamento e testimoniare la sua capacità ascoltare la gente e rispondere anzitempo ai nuovi bisogni.

È il caso degli Spazi Bolicine Ferrari nei principali hub aeroportuali italiani. Cosa ha portato il re degli spumanti italiani ad essere lì? Probabilmente l’intuizione che spazi simili avessero bisogno di un’offerta specifica pensata per chi: – sosta in aeroporto per un appuntamento di lavoro e ha bisogno di un luogo che coniughi eleganza, accoglienza e un’esperienza eno-gastronomica di qualità, seppur veloce; – è in attesa della partenza e vuole ingannare il tempo concedendosi un boccone di qualità o un buon bicchiere di vino; – viene dall’estero e vuol provare già al suo arrivo l’esperienza di quell’italianità elegante ma informale, accogliente e ricercata di cui le Cantine Ferrari sono un ambasciatore di primo piano.

Il bisogno del viaggiatore è opportunità per l’impresa; ma bisogna avere grande consapevolezza del proprio Brand e guardare alla marca in maniera non monolitica e compatta, ma fluida e dinamica, testimoniando la capacità dell’impresa di guardare al contesto ed evolvere con esso, sfruttandone caratteristiche e tecnologie.

Roger Botti
General Manager and Creative Director