Righi

Fra i primari interpreti della cultura enologica emiliana, Righi è uno dei brand di punta fra i lambruschi e autore della riscoperta del pignoletto. Il progetto punta a consolidare il primato qualitativo della marca nel settore, tanto nel largo consumo quanto in ho.re.ca. (ristoranti ed enoteche), attraverso una segmentazione articolata e valorizzante.

 

La linea GDO trova nel rigore formale delle linee in etichetta, combinato al calore delle nuance di fondo, diverse per le varie referenze, il senso di un’autorevolezza che il mercato riconosce al Brand. Il vetro non fa che accentuare questa percezione grazie al monogramma R realizzato a rilievo sulla spalla.

La linea premium destinata all’ho.re.ca. porta il nome del visionario enologo a cui è intitolato il brand, Gaetano Righi. Le linee geometriche e minimal, associate a colori di grande impatto identificativi delle referenze-vitigni, comunicano in modo fresco e dirompente per la categoria l’atteggiamento innovativo e particolarmente assertivo del Brand.

La Marca non rinuncia a comunicare il proprio approccio alla qualità anche nella linea “value for money”, caratterizzata da un linguaggio funzionale e “crafted”, anche in questo caso assai innovativo e “disruptive”.

La Marca è presente lungo tutti i “touch point”, nei diversi canali e livelli di prezzo con una comunicazione mirata, personalizzando il suo linguaggio “off-pack” attraverso poster e folder di presentazione accurati, fedeli alla filosofia del brand, particolarmente attento all’innovazione e ai dettagli.