Val Venosta

A completamento di un lungo processo che ha portato all’innnovazione e all’ottimizzazione di tutti i processi aziendali, da quelli produttivi a quelli commerciali, l’Associazione delle Cooperative Ortofrutticole della Val Venosta dedice di dotarsi di una nuova identità visiva e di prodotto in grado di interpretare al meglio il nuovo corso. Il rebranding elimina tutti gli elementi dell’identità precedente che risultano poco proprietari e connotanti, come prati e montagne, e si concentra invece su un elemento identificativo delle mele Val Venosta dal 1987: la coccinella. Reinterpretata in maniera iconica e proprietaria anche per  distinguerla dalle molte rappresentazioni che la vedono ormai come simbolo generico di lotta integrata.

 

 

La coccinella raddoppia nel nuovo marchio e il suo doppio sta per le due culture, le due lingue, le tante varietà che contraddistinguono questa cooperativa e i suoi prodotti. Il nuovo marchio enfatizza il concetto di naturalità con la coccinella rossa e quello di qualità e bontà con quella di colore giallo.

L’indicazione della Val Venosta continua a sottolineare l’origine delle mele Igp, mentre “Südtirol” vuol mettere l’accento anche sulla molteplicità produttiva di questa zona del Nord Italia, in grado di donare anche verdure, piccoli frutti, albicocche o fragole, identificati da coccinelle di colori diversi. Il marchio diventa così anche elemento di navigazizone all’interno dell’offerta.

Tra le molte novità anche il debutto anche della nuova linea ribattezzata “Le Coccinelle”: uno speciale packaging mix che nel cartone e nei vassoi vede alternarsi mele gialle e rosse. Una dualità, quindi, che riprende anche quella del logo con le due coccinelle.

Il risultato è un linguaggio di forte impatto e riconoscibilità che funziona sulla comunicazione corporate come su tutti i formati e tipologie di packaging e sul materiale promozionale per il punto vendita.

"La mela buona e sincera"